Carlopoli - Maria Eraldo incontra l'Amministrazione di Carlopoli

Giovedì 25 ore 17 - Maria Eraldo, partigiana, incontra l’Amministrazione Comunale di Carlopoli e riceve la lettera per la modifica della lapide del partigiano Carlo Muraca.

Venerdì 26 ore 9.30 - Maria Eraldo incontra gli alunni delle scuole
Intervengono:
Carmela MANCUSO, Dirigente scolastico
Mario TALARICO, Sindaco Comune Carlopoli
Domenico DE BIASIO, Comandante CC Soveria Mannelli
Maria Antonietta SACCO, Assessore Comune Carlopoli
Mario VALLONE, Presidente ANPI di Catanzaro
Franco BUTERA, Docente IC “G. Rodari
Angelina PETTINATO, Presidente Promethes
Proiezione del video “Sono di Sant’Anna, sono di Marzabotto” realizzato dagli alunni dell’IC “G. Rodari” Soveria Mannelli- Carlopoli

Sabato 27 ore 17.30 - Maria Eraldo incontra i cittadini
Intervengono:
Mario TALARICO, Sindaco Comune Carlopoli
Angelo FALBO, referente commissione intitolazione strada al partigiano Muraca
Mario VALLONE, Presidente ANPI di Catanzaro
Angelina PETTINATO, Presidente Promethes
Maria Antonietta SACCO, Assessore Comune Carlopoli

Maria Eraldo è una partigiana di 88 anni. Vive in provincia di Cuneo. A quindici anni era già una partigiana; ha combattuto con Carlo Muraca, un partigiano carlopolese trucidato e fucilato a Barge (CN) il 26 febbraio 1945, quando mancavano
ormai solo due mesi alla liberazione dell'Italia. Maria ci racconterà di lui, del suo coraggio e attraverso di lui del coraggio di tutti i partigiani che hanno combattuto per la democrazia e la libertà. Un'opportunità più unica che rara per ricordare, conoscere, migliorare.

Carlo Muraca è nato a Carlopoli il 12 aprile 1919. Figlio di un caporale di vacche e di una sartina, come tanti giovani, partì per la guerra. Decise di lasciare l'esercito per arrularsi tra i partigiani. Si è distinto per il coraggio e la determinazione. E' morto fucilato a Crocera di Barge insieme ad altri 4 partigiani. Ricordarlo significa pretendere da se stessi la responsabilità di essere cittadini attivi. A tutti i nostri contatti chiediamo di partecipare all'evento; a chi è genitore chiediamo di voler far partecipare i propri figli. La nostra Calabria ha partecipato alla liberazione con 1200 partigiani. Con Carlo, attraverso la sua storia, li ricorderemo tutti.
Home page