Appello dei Sindaci per l'Ospedale del Reventino

OSPEDALE DI SOVERIA MANNELLI: I SINDACI DEL REVENTINO DENUNCIANO I DISSERVIZI
Egr. Direttore, con la presente vorremmo informarLa dei gravissimi disservizi che da troppo tempo i cittadini del Comprensorio del Reventino – utenti del Presidio Ospedaliero di Zona Montana di Soveria Mannelli sono costretti a subire quotidianamente, per diverse cause. I primi notevoli disagi sono certamente da imputare alla mancata attivazione dei servizi di Day Surgery e Day Hospital relativi a quelle discipline a cui Lei ha fatto più volte riferimento e che in più occasioni pubbliche ha promesso e garantito e dei quali, ancora ad oggi, aspettiamo la concreta attivazione. Ci preme, inoltre, evidenziarLe, alla luce delle copiose segnalazioni che ci giungono, tra cui quelle provenienti dal Comitato Pro Ospedale del Reventino, la situazione di grave sofferenza in cui versa quel che rimane dell’originario reparto di Ortopedia, le cui visite oramai vengono effettuate solamente nelle giornate di lunedì da un solo Dirigente Medico, con conseguente seria difficoltà nel soddisfacimento degli innumerevoli bisogni di salute dei nostri concittadini. A ciò si va ad aggiungere l’assoluta impossibilità, eccetto per gli utenti provenienti dall’U.O. di Pronto Soccorso, di eseguire semplici esami diagnostici presso la Radiologia (esami Radiografici, Tac ed Ecografie) dovuta essenzialmente all’assenza forzosa dell’unico Dirigente Medico in servizio, a cui vanno comunque doverosamente rivolti, da parte dei Sindaci, i più sentiti ringraziamenti per il proficuo lavoro che riesce a svolgere quotidianamente e nonostante tutto, con grande professionalità, a dispetto della strutturale carenza di organico, con encomiabile senso del dovere e spirito di servizio. Senza voler entrare nel merito delle scelte organizzative che a Lei competono, e in merito alle quali non intendiamo interferire, siamo costretti, nostro malgrado, a segnalarLe che allo stato attuale il locale Presidio Ospedaliero non garantisce quel Diritto alla Salute che invece la Carta Costituzionale ci assicura e che ad oggi nessuna delle preposte Istituzioni si preoccupa concretamente di rendere effettivo. Concludiamo invitandoLa a Voler porre fine a tali gravi disservizi sottolineando, ancora una volta, che la riduzione del debito sanitario deve essere necessariamente coniugata con il mantenimento dei Livelli Essenziali di Assistenza così per come previsto dal Piano di Rientro sottoscritto dalla Regione con i Ministeri dell’Economia e delle Finanze e con il Ministero della Salute e che ciò costituisce parametro di valutazione, da parte del “Tavolo Massici”, dell’attuazione del medesimo Piano. Riaffermando con forza la volontà di difendere le istanze delle proprie cittadinanze, vilipese da tagli, apparentemente inevitabili, che infliggono ai cittadini più precari sanzioni così pesanti da incidere sulle loro condizioni di vita, sino a metterla in pericolo, auspichiamo un Suo responsabile quanto puntuale intervento nella direzione di attivare, nelle more della decisione del Giudice Amministrativo, adito per ripristinare le regole e l'assistenza sottratta indebitamente, quanto meno, le piene funzionalità e tutti i servizi previsti, dal Piano di Rientro, per l’Ospedale Civile di Zona Montana di Soveria Mannelli. Nel pieno rispetto dei diritti civili di tutti.  





Home page