Ecco le prove che il Comune al 31-12- 2010 era in attivo di 146.000 euro

Sindaco smetti di dire bugie !!!
Ho lasciato il Comune con un attivo di 146.000 euro per come dimostrano le carte.
Sei tu che lo stai portando al totale dissesto ed hai chiuso il rendiconto a –229.381 euro

Dopo 5 anni  ancora sento negare la verità, acclarata e certificata da diverse delibere, sulla situazione finanziaria del Comune al momento dell’insediamento della Sindaca Cardamone. Per fare chiarezza definitivamente invito la Sindaca ad un pubblico dibattito, da tenere nel luogo e nel giorno scelto da lei, o ad un contraddittorio televisivo presso qualche emittente locale disponibile.
In attesa di questo confronto, mai accettato  in precedenza nonostante gli inviti del sottoscritto, voglio ricordare alla Sindaca, e alla sua maggioranza,  i seguenti passaggi consiliari (e le relative delibere consultabili su www.listapaesemio.it) :
1.  La maggioranza di Decollatura Viva in data 23 settembre 2011, con delibera consiliare n. 23,  ha approvato il conto consuntivo dell’anno 2010 (per metà relativo all’amministrazione Perri e per metà al Commissario Cento) certificando che il comune alla data del 31 dicembre 2010 aveva un attivo di 146.000, euro. L’avanzo positivo è il risultato aritmetico dell’addizione dei residui attivi (somme da incassare concrete ed esigibili) e delle somme liquide presenti in cassa e della sottrazione dei residui passivi (somme da pagare per forniture e quanto altro). Le somme sono riportate nel prospetto inserito nella delibera del consiglio Comunale. L’avanzo positivo di 146.000 euro copriva abbondantemente anche il debito dell’Asse quantificato allora in circa 100.000 euro poiché non erano ancora maturati tutti gli interessi provocati dall’assurda decisione di non pagare i lavoratori.
2. In data 30 novembre 2011, con delibera del Consiglio Comunale n.40 , è stato certificato  che gli equilibri di bilancio erano  salvaguardati e di conseguenza non esistevano debiti fuori bilancio tali da compromettere la  gestione.
3. Il data 27 aprile 2012 la Sindaca Cardamone e la sua maggioranza, dopo un intero anno di ricerche fra le carte per trovare i presunti debiti lasciati dal sottoscritto,  hanno approvato il rendiconto finanziario e con delibere della Giunta e poi del Consiglio (con allegati i previsti pareri del responsabile finanziario  - nominato dal Sindaco e quindi di sua fiducia  - e del Revisore dei Conti) hanno certificato che al 31-12- 2011 l’attivo del comune era di euro 16.230,00 e la disponibilità di cassa  era di 489.986,00 euro in contanti.
Le citate delibere del Consiglio, votate dalla Sindaca Cardamone e dalla sua maggioranza, dimostrano che gli effetti della gestione contabile dell’Amministrazione Perri e del Commissario Cento, mai  sottoposte a giudizio di responsabilità dalla Corte dei Conti, perduravano nel tempo e solo l’inserimento di una entrata fittizia di 375.000 euro nel Bilancio 2012 (relativa alla vendita di terreni e vecchie scuole che tutti sanno non essere stata mai attuata) ed altre scelte scellerate, operate in palese violazione di legge, hanno compromesso  la stabilità finanziaria del Comune ed esposto consiglieri ed assessori di maggioranza agli attuali accertamenti della Corte dei Conti ed alle pesanti responsabilità che  ne deriveranno.
                                                                          Mario Perri


 Estratti dalle delibere di approvazione del Consuntivo 2010, e degli equilibri di bilancio, da parte della Maggioranza di Decollatuta Viva in Consiglio Comunale con in testa la Sindaca 




Home page