A costo di pagare 5000 euro non dovuti resto lo stesso consigliere comunale

Questa sera alle ore 19,30 si riunirà il Consiglio Comunale per decidere sulla pretesa di dichiararmi incompatibile per un debito verso il comune per il quale già nel 2012 mi hanno trattenuto la somma di 5.440,07 euro che copriva quanto dovuto.
E’ un tentativo di eliminarmi dal Consiglio Comunale che non andrà a buon fine perché se mi obbligheranno a pagare di nuovo, lo farò tranquillamente e poi procederò a denunciarli per i reati conseguenti al loro comportamento arrogante.
E’ un modo assurdo di iniziare una legislatura visto che, dopo un mese, è tutto fermo in attesa di risolvere il problema (per il Sindaco è la sua giunta sono un serio problema…)   della mia permanenza in Consiglio.
Per togliere ogni dubbio al Sindaco e alla sua maggioranza, nonché ai miei 534 elettori che assistono sgomenti a questo spettacolo che va in scena per la prima volta a Decollatura, dichiaro che, anche se dovessi pagare i 5300 euro, resterò in consiglio comunale e solo facendomi sparare in testa potranno impedirmi di portare avanti il mio ottavo mandato di consigliere comunale con la mia consueta grinta e sempre dalla parte dei cittadini.   
Home page