Il Consiglio boccia la Sindaca Cardamone e il Bilancio della Giunta con 7 voti contro 6

La triste agonia della gioiosa compagine di Decollatura Viva si è conclusa con la votazione del bilancio di previsione, che è stato bocciato con 7 voti contro i 6 dell’ex maggioranza.
Per cercare di evitare la figuraccia la Sindaca aveva proposto di non tenere conto della diffida del Prefetto e di rimandare alla nuova amministrazione il compito di approvare il bilancio: la ferma opposizione dei consiglieri di minoranza ha costretto il Presidente a mettere ai voti la proposta della giunta, che è stata sonoramente bocciata.
E’ l’ennesima figuraccia di una sindaca, che pur ricandidata, non ha provveduto per tempo ad approvare l’importante strumento finanziario (il termine è scaduto il 30 aprile 2016) e, anche nell’ipotesi remota di una sua riconferma, non è riuscita a quadrare i conti in tempo.
E’ la dimostrazione ulteriore, dopo le tante chiacchiere sui debiti inesistenti,  che né lei e né i suoi collaboratori capiscono molto della contabilità degli enti locali: Il conto consuntivo in rosso di -229.000 euro è stato approvato per il secondo anno con il parere contrario del revisore dei conti.
Home page